Avvento 2018: mons. Ricchiuti (Pax Christi), “sia un tempo di vigilanza”

“La liturgia dell’inizio di Avvento ci invita a vigilare. E c’è proprio da vigilare di fronte a tanta violenza, guerra, vendita di armi”. Lo scrive mons. Giovanni Ricchiuti, presidente nazionale di Pax Christi, nella sua riflessione per l’inizio dell’Avvento, diffusa dalla newsletter del movimento. Dopo aver citato i tanti conflitti nel mondo e la compravendita di armi, l’arcivescovo si sofferma sul Decreto Sicurezza. “Non è questa la strada la strada da seguire anche guardando all’Europa – aggiunge -. E tutto questo mentre ci prepariamo a celebrare, il 10 dicembre, i 70 anni della Dichiarazione universale dei Diritti umani”. Da mons. Ricchiuti l’invito a “non tacere sulle armi, sulle guerre, sulle responsabilità della Nato, sulla nostra vendita di armi”. “Ma – ammonisce – è negazione della pace anche la violazione della dignità della persona”. “Vigiliamo – è l’invito del presule – perché l’attesa del Signore, di un cielo nuovo e di una terra nuova, noi li dobbiamo anticipare, denunciando e annunciando”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa

Informativa sulla Privacy