Sette: Salvini (ministro Interno), “società soffre di individualismo, rimettere al centro la famiglia”

Fenomeni come “il cyberbullismo, l’alcol, la droga, l’azzardo, la prostituzione, le sette ci dicono che la società ha dei problemi, soffre di individualismo, egoismo, eccesso di consumismo”. Lo ha affermato Matteo Salvini, ministro dell’Interno, per il quale è fondamentale “rimettere al centro la famiglia”. “Occorre ripartire da lì, ridare speranza, denaro, certezze e stabilità alla famiglia perché recuperi il bene che è il tempo”, ha spiegato Salvini che ha concluso il convegno “La trappola delle sette”, promosso dalla Comunità Papa Giovanni XXIII in collaborazione con la Polizia di Stato, la Lumsa e il Consorzio Universitario Humanitas. Soffermandosi sul tema delle sette, il ministro dell’Interno ha ricordato che il Governo continua a “lavorare per dare risorse, spazio, più mezzi a chi sa e chi fa, oltre che invitare a denunciare”. “Nella manovra ci sono fondi per assumere 8.000 agenti delle Forze dell’ordine, tra i quali più di 500 rafforzeranno la Polizia postale”, ha aggiunto Salvini. “C’è una nuova emergenza: il crimine – ha detto – passa in rete, dove ci sono tanti pervertiti, schifosi che vanno arrestati e curati”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa