Romania: un francobollo per celebrare il centenario dell’unità nazionale da un disegno di un vescovo martire

Un francobollo dedicato a mons. Vladimir Ghika, principe e vescovo martire rumeno, per celebrare i cent’anni dell’unità nazionale della Romania. È stato presentato stasera a Roma, in occasione della visita ad limina dei vescovi romeni e moldavi. L’emissione filatelica nasce da un disegno del beato morto nelle prigioni comuniste. “Mons. Vladimir Ghika è stato un martire ma aveva durante la vita la capacità di fare bei disegni, era un artista – spiega mons. Ioan Robu, arcivescovo di Bucarest e presidente della Conferenza episcopale della Romania -. E tra questi, abbiamo scoperto un francobollo in onore dell’unità della Romania di cent’anni fa. Così lo abbiamo voluto realizzare in sua memoria e per l’anniversario dell’unità. Ci ha lasciato un segno di amore per la patria”. Liviu-Petru Zăpîrţan, ambascitore della Romania presso la Santa Sede, segnala invece che “l’iniziativa si inserisce in una serie di eventi per festeggiare il centenario dell’unità della Romania”. “Abbiamo voluto ricordare una grande personalità della spiritualità rumena, come altri vescovi della nostra Chiesa morti nelle prigioni comuniste. È un evento unico per celebrare la nostra storia”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa