Diocesi: Caltanissetta, il 13 dicembre il card. Becciu in cattedrale consegnerà decreto su virtù eroiche del servo di Dio mons. Giovanni Jacono

Mons. Mario Russotto, vescovo di Caltanissetta, e la Chiesa nissena, ricordando “con gioia che il 7 novembre Papa Francesco ha firmato il decreto di riconoscimento delle sue virtù eroiche del servo di Dio mons. Giovanni Jacono, quinto vescovo di Caltanissetta, dichiarandolo venerabile dalla Chiesa universale, sottolineano, oggi in una nota, che è “il terzo servo di Dio della diocesi a ricevere questo riconoscimento, dopo mons. Antonio Augusto Intreccialagli (quarto vescovo nisseno) e dopo Marianna Amico Roxas”.
“Mons. Giovanni Jacono, nato a Ragusa nel 1873 e morto nel 1957, ha trascorso alla guida della diocesi nissena ben 35 anni, dal 1921 al 1956 – ricorda una nota -, circondato dalla venerazione di tutto il popolo di Dio che sempre ne ha riconosciuto la profonda bontà, la spiritualità della sua preghiera, la dedizione determinata e generosa alla Chiesa e la povertà assoluta ed esemplare, vissuta con coerenza totale fino all’ultimo giorno della sua vita”.
In soli dieci anni dall’avvio del processo canonico è arrivato il riconoscimento delle sue virtù eroiche. Attualmente il postulatore nominato presso la Congregazione delle cause dei santi è p. Romano Gambalunga, dei Carmelitani Scalzi, e vicepostulatore p. Luciano Calabrese.
Giovedì 13 dicembre, alle 18, con una solenne concelebrazione in cattedrale, il card. Giovanni Angelo Becciu, prefetto della Congregazione delle cause dei santi, consegnerà alla diocesi il decreto firmato da Papa Francesco che attesta le virtù eroiche del vescovo Jacono e la sua venerabilità.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa