Maltempo: Fico, “urgente un’ampia ed incisiva azione di prevenzione e messa in sicurezza del nostro Paese”

“Gli eventi tragici a cui abbiamo assistito ci pongono ancora una volta di fronte ai gravissimi problemi che affliggono il nostro territorio: quelli del dissesto idrogeologico, del consumo di suolo e dell’abusivismo edilizio. E chiamano in causa il Parlamento e le altre istituzioni responsabili, che hanno il dovere ciascuna per la propria competenza di affrontare con urgenza un’ampia ed incisiva azione di prevenzione e messa in sicurezza del nostro Paese perché non si deve intervenire più solo inseguendo l’emergenza”. Servono “politiche lungimiranti di adattamento ai cambiamenti climatici che, come visto, sono in corso”. Lo ha affermato il presidente della Camera dei deputati, Roberto Fico, in apertura dei lavori a Montecitorio invitando i parlamentari ad un minuto di silenzio per le vittime del maltempo che negli ultimi giorni ha flagellato l’Italia. “Nei giorni scorsi vaste zone del nostro Paese, da Nord a Sud, sono state colpite da un’eccezionale ondata di maltempo che ha provocato un grande numero di vittime e feriti, gravissimi disagi e ingenti danni al patrimonio abitativo, paesaggistico e naturalistico del nostro territorio”, ha ricordato Fico che ha espresso “a nome dell’assemblea il più sentito cordoglio ai famigliari delle vittime e la solidarietà e vicinanza alle popolazioni coinvolte in questi tragici eventi”. “Desidero inoltre manifestare l’apprezzamento di tutti la Camera e mio personale nei confronti di quanti hanno prestato la propria opera di soccorso”. “Mi riferisco in particolare – ha proseguito il presidente – agli operatori della Protezione civile, dei Vigili del fuoco e delle Forze armate man anche a moltissimi volontari che si sono prodigati con professionalità e generosità nella complessa gestione dell’emergenza e nei lavori di ripristino dei luoghi danneggiati”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa