Asia Bibi: Toia (Pd Europarlamento), “offrire asilo politico ad una donna che sta ingiustamente rischiando la pena capitale”

“Mi rivolgo a voi, in qualità di capo della delegazione degli europarlamentari del Partito Democratico, per sollecitare un’azione del Governo italiano in favore di Asia Bibi, la donna cristiana condannata a morte per blasfemia in Pakistan.” Inizia così la lettera inviata dal capodelegazione Pd all’Europarlamento, Patrizia Toia, al presidente del Consiglio Conte e al ministro degli esteri Moavero. “Già da più parti (Francia, Spagna, Gran Bretagna) si stanno facendo sentire le voci della società civile – continua Toia – che, anche in Italia, ha raccolto firme a sostegno di una petizione inviata al governo chiedendo di dare asilo politico alla donna e alla sua famiglia, come ha già fatto ieri Silvia Costa”. “L’Italia – conclude Patrizia Toia – deve farsi portavoce della difesa dei diritti umani, principio caposaldo dei valori europei e fungere da esempio per tutti i Paesi, offrendo asilo politico ad una donna che sta ingiustamente rischiando la pena capitale. Voglio sperare che questo appello trovi il supporto del Governo italiano e che si possa concretizzare in un’azione immediata e risolutiva”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa