Legalità: mons. Solmi (vescovo), “don Ciotti è entrato nelle situazioni ultime con la sua vita e la sua forza”

“I giovani che sono qui questa mattina, vedono don Luigi Ciotti come un testimone del nostro tempo che è riuscito a entrare dentro alle situazioni di difficoltà, alle situazioni ultime, di grande bisogno. C’è entrato dentro con la sua vita, con le sue idee, con la sua forza. Essere qui oggi testimonia la volontà diversa di una città che vuole cambiare e andare nella direzione di fare spazio prima di tutto nella nostra coscienza a tutte le persone, riconoscendo non solo la loro dignità ma quanto sia essenziali e importanti al bene della nostra vita”. Lo ha detto mons. Enrico Solmi, vescovo di Parma, in apertura dell’incontro del fondatore di Libera con 500 studenti delle scuole superiori del territorio e dell’Università di Parma nell’ambito di “Legalità, democrazia, solidarietà”, nell’auditorium del Campus Scienze e Tecnologie dell’ateneo parmense. “Tutte le persone a partire da chi fatica a vivere, da chi giovane come voi, si trova ad essere in una situazione di disagio, di svantaggio, e che vede la vita dal basso verso l’alto. Sono molto grato di questa occasione – ha concluso -, in particolare don Luigi da ascoltare con attenzione e con passione”. Don Ciotti nel pomeriggio di oggi riceverà la laurea ad honorem in Psicologia dell’intervento clinico e sociale.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa