Parlamento Ue: dibattito con Merkel su avvenire dell’Europa. A marzo premier Conte a Strasburgo

(Strasburgo) È attesa oggi pomeriggio alle 15 la cancelliera tedesca Angela Merkel nell’emiciclo dell’Europarlamento a Strasburgo. “Il futuro dell’Unione europea” il tema dell’intervento, che si inserisce in una serie di dibattiti tra eurodeputati e leader dei Paesi membri. Ad oggi, hanno partecipato ai dibattiti sull’avvenire dell’Europa, di fronte alla plenaria, i capi di Stato e di governo di Irlanda, Croazia, Portogallo, Francia, Belgio, Lussemburgo, Paesi Bassi, Polonia, Grecia, Estonia e Romania. Il primo ministro danese, Lars Løkke Rasmussen, interverrà a fine mese, durante la seconda plenaria in programma il 28-29 novembre a Bruxelles, mentre il presidente di Cipro, Nicos Anastasiades, parteciperà a dicembre. A gennaio 2019 sarà la volta del primo ministro spagnolo, Pedro Sánchez, e del primo ministro finlandese, Juha Sipilä. Il primo ministro italiano, Giuseppe Conte, interverrà a febbraio, e il primo ministro slovacco, Peter Pellegrini, a marzo. Fra le procedure legislative al voto oggi in aula figura gli obiettivi vincolanti per la crescita delle energie rinnovabili (32%) e per l’efficienza energetica (32,5%). “Oltre a porre obiettivi vincolanti sull’efficienza energetica, la nuova legislazione, se approvata in maniera definitiva, darà – spiega una nota – ai cittadini dell’Ue il diritto di produrre energia rinnovabile per il proprio consumo e di immagazzinare e vendere la produzione in eccesso”.
“Inoltre “istituirà una nuova governance per realizzare l’Unione energetica e alcuni tipi di biocarburanti per le colture alimentari saranno eliminati e sostituiti con i biocarburanti di seconda generazione”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori