Università Cattolica: Brescia, l’Asa promuove un convegno su povertà, sviluppo sostenibile e tecnologie

“Le povertà, lo sviluppo sostenibile, le tecnologie. Formazione, giovani, adattamento climatico” è il tema del convegno che l’Alta Scuola per l’ambiente (Asa) dell’Università Cattolica del Sacro Cuore promuove a Brescia il 10 e l’11 ottobre e a Manerba del Garda il 23 novembre, in occasione del suo decennale. “Aumentano le povertà, peggiora la qualità dell’ambiente e del lavoro – si legge in una nota -. In Italia e nel mondo crescono le disuguaglianze mentre l’Agenda 2030 e i 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile stentano a diventare oggetto di informazione e confronto collettivo. Le diverse parti della società sono chiamate a individuare nella responsabilità per la cura della casa comune un metodo per attuare un nuovo modello di sviluppo e di benessere rivolto alle giovani generazioni”. L’Alta Scuola per l’ambiente, perciò, in collaborazione con enti e istituzioni, centri ricerca e realtà associative, imprese e fondazioni promuove un convegno “per analizzare pratiche virtuose e favorire progetti innovativi, sostenibili e solidali. L’intima relazione tra i poveri e la fragilità del pianeta costituisce uno tra gli assi portanti dell’enciclica Laudato si’ e rappresenta il focus della riflessione con cui Asa intende contribuire al dibattito pubblico sul senso umano della tecnologia negli anni della svolta ecologica. Tra adattamento climatico e intelligenza artificiale, governance politico-economica”.
L’appuntamento di domani, a partire dalle ore 9,30 nella Sala della Gloria dell’Università cattolica, sarà aperto dai saluti di mons. Pierantonio Tremolada, vescovo di Brescia, e avrà come filo conduttore il tema “Giovani! Formarsi alla coscienza storica. Prendersi cura delle povertà”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo