This content is available in English

Norvegia: accolte le reliquie di santa Teresa di Lisieux. Mons. Eidsvig (Oslo), “tutti abbiamo ricevuto la chiamata alla santità”

Hanno iniziato il loro pellegrinaggio in Norvegia le reliquie di santa Teresa e dei suoi genitori, Louis e Zélie Martin. Sono arrivate nella chiesa di St. Gudmund, Jessheim sabato sera, 6 ottobre, accolte solennemente dal vescovo di Oslo, mons. Bernt Eidsvig, nella chiesa gremita di fedeli con le rose bianche. “Siamo tutti chiamati a vivere una vita santa per morire una santa morte”, ha detto mons. Eidsvig nell’omelia. “Abbiamo ricevuto tutti la chiamata alla santità nel battesimo” ma si è tentati di riconoscerla solo in altri, nei santi: “Loro possono ispirarci e sostenerci con la preghiera, ma lo slancio alla santità deve essere posto al centro della vita di tutti i credenti”. Parlando della spiritualità di santa Teresa e della sua “piccola via”, il percorso spirituale vissuto dalla giovane carmelitana, il vescovo ha sottolineato che la cosa “sensazionale” riguardo la santità “non è il suo essere terribilmente complicata, ma meravigliosamente semplice”. Le reliquie gireranno la Norvegia fino al 14 ottobre, per poi passare in Danimarca quindi in Finlandia e in fine in Islanda. Il 12 novembre le reliquie torneranno a Lisieux. Le urne provenienti da Lisieux sono arrivate nei Paesi nordici il 28 settembre e nei giorni scorsi hanno visitato le comunità cattoliche in Svezia.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo