Editoria religiosa: Pordenone, presentata a Milano la rassegna “Ascoltare, leggere, crescere”

Si preannuncia densa di temi e di spunti di riflessione la 12ª edizione di “Ascoltare, leggere, crescere”, rassegna dedicata all’editoria religiosa che si terrà a Pordenone dal 22 al 28 ottobre e che è stata presentata oggi a Milano. Nella città friulana sono attesi autori, editori, operatori culturali di rilievo nazionale e internazionale e saranno presentate 12 novità editoriali, che spazieranno dalla finanza etica al disarmo nucleare, dallo sport come medium educativo alle prospettive odierne della scuola, dalle leggi razziali al ricordo della Grande Guerra. Non mancherà, poi, il ricordo di due pontefici a quarant’anni dalla loro morte: Paolo VI, che sarà canonizzato il prossimo 14 ottobre insieme a mons. Oscar Romero, e Giovanni Paolo I. Variazioni sui temi della fede si avranno grazie a don Santi Grasso, che presenterà il suo “Le parole sono importanti” (Città Nuova), mons. Agostino Marchetto, che parlerà di riforme e Riforma nella Chiesa, e Maria Antonia Avati, che racconterà il suo romanzo “Il silenzio del sabato” (La nave d Teseo), dedicato alla figura di Maria. Per le presentazioni in esclusiva, “Quel giorno a Gerusalemme, da Paolo VI a Francesco” (Paoline), il nuovo libro di Massimo Enrico Milone, responsabile di Rai Vaticano, in uscita in questi giorni e l’ultimo scritto del Papa emerito Benedetto XVI, “Liberare la libertà” (Cantagalli). Non mancheranno anche titoli più sfiziosi, come “A tavola con Papa Francesco” di Roberto Alborghetti (Mondadori Electa). “Come ha sottolineato nella sua prefazione al programma il segretario di Stato card. Parolin, questa nuova edizione dimostra come la rassegna si cresciuta di anno in anno per qualità e quantità”, spiega, don Giuseppe Costa, responsabile scientifico della manifestazione. “Ascoltare, leggere, crescere” rappresenta per Giuliano Vigini, professore alla Cattolica di Milano, un “luminoso esempio su come fronteggiare la crisi dell’editoria”. Non nascondendo che a fronte di 4mila volumi prodotti all’anno per questo che è il terzo genere letterario in Italia, corrisponde un costante calo del pubblico di lettori, Vigini guarda alla rassegna di Pordenone come a un “Piano Marshall” per la ripresa della lettura in ambito cattolico. In concomitanza con la rassegna, si potrà visitare la mostra “Misericordia in Russia”, promossa dalla Società operaia di mutuo soccorso e istruzione di Pordenone, che sarà inaugurata venerdì prossimo, 12 ottobre.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo