Diocesi: Caritas Pescia, presentato il documentario “Terra Buona”. Mons. Filippini (vescovo), “non c’è cristianesimo senza carità”

È stato presentato ieri, al Cinema Splendor di Pescia il film documentario “Terra Buona”, scritto e diretto da Samuele Rossi, regista originario di Pescia. Prodotta da Echivisivi, l’opera è stata commissionata da Caritas diocesana di Pescia: realizzata in collaborazione con le Caritas diocesane di Pistoia e Lucca, ha ottenuto il finanziamento 8xmille della Cei da parte di Caritas Italiana. Il film si sviluppa intorno al racconto delle buone prassi di accoglienza dei migranti sui territori provinciali di Pistoia e di Lucca.
La proiezione del film è stata aperta dai saluti del vescovo di Pescia, mons. Roberto Filippini, del sindaco di Pescia, Oreste Giurlani, della direttrice della Caritas diocesana, Maria Cristina Brizzi, e del regista dell’opera, Samuele Rossi.
Mons. Filippini ha voluto sottolineare l’impegno della Chiesa, con i suoi organismi preposti alla carità, nell’accoglienza dei richiedenti asilo: “Non c’è cristianesimo senza carità, senza espressione di assistenza e fratellanza. È l’amore l’esperienza centrale del cristianesimo, senza il quale la fede è una fede morta. Il cristiano, come il buon samaritano, si fa prossimo a chi ha bisogno, senza farsi troppe domande, semplicemente perché è un uomo”.
Il film sarà utilizzato nei prossimi mesi come strumento didattico e informativo all’interno delle scuole e delle comunità delle tre diocesi e proseguirà nei territori con alcuni eventi dedicati al confronto e alla condivisione.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo