Omicidio Kashoggi: Bachelet (Onu) chiede inchiesta “indipendente e imparziale” su “crimine spudoratamente sfacciato”

foto: UN high commission human rights

L’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani Michelle Bachelet chiede che l’omicidio del giornalista saudita Jamal Khashoggi sia preso in esame “in modo indipendente e imparziale” per accertare la responsabilità delle violazioni dei diritti umani commesse nel corso di un “crimine spudoratamente sfacciato”. “Accolgo con favore le misure adottate dalle autorità turche e saudite per indagare e perseguire i presunti responsabili dell’omicidio di Khashoggi”, ha affermato Bachelet. “Affinché un’indagine possa svolgersi senza alcuna interferenza politica, è altamente auspicabile il coinvolgimento di esperti internazionali, con pieno accesso alle prove e ai testimoni”, ha aggiunto, precisando che sarebbe importante capire se sono state commesse gravi violazioni dei diritti umani come tortura, esecuzione sommaria o sparizione forzata. L’Alto Commissario ha invitato le autorità della Turchia e dell’Arabia Saudita a collaborare per assicurare che venga rivelata tutta la verità sull’omicidio di Khashoggi. “L’esame forense, compresa l’autopsia sul corpo della vittima, è un elemento cruciale in ogni indagine su omicidi – ha detto -, insisto perché le autorità saudite rivelino dove si trova il suo corpo senza ulteriori ritardi o prevaricazioni”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa