Miracoli eucaristici: presentato il doc “Segni”. Salvi (Officina della Comunicazione), “film dalla forte vocazione internazionale”

Il giovane Carlo Acutis, scomparso all’età di 15 anni nel 2006 e proclamato venerabile da Papa Francesco il 5 luglio 2018, è il filo rosso della narrazione del documentario “Segni”, nuova produzione di Officina della Comunicazione e Vatican Media. “È il secondo film che realizziamo su Carlo Acutis – sottolinea Nicola Salvi, amministratore delegato con Elisabetta Sola di Officina della Comunicazione –. Dopo ‘La mia autostrada per il Cielo’, ecco un nuovo progetto sempre con Vatican Media a partire dalla straordinaria testimonianza di Carlo, un ragazzo che, giovanissimo, si è impegnato a realizzare una mostra sui miracoli eucaristici che a tutt’oggi sta facendo il giro del mondo. Una mostra che è divenuta la fonte di ispirazione di questo nuovo documentario”.
“Segni”, diretto da Matteo Ceccarelli, autore della sceneggiatura insieme a Elisabetta Sola, è un’opera che si occupa dei più recenti miracoli eucaristici: dai tre miracoli a Buenos Aires, in Argentina, nella prima metà degli anni ‘90, quando papa Bergoglio era vescovo ausiliare della città, a quelli di Sokolka e Legnica in Polonia, sino al miracolo eucaristico di Lanciano, in Italia.
“Si tratta di un documentario dalla forte vocazione internazionale – ha commentato Salvi durante la conferenza stampa in Vaticano –. Un film con testimonianze in molte lingue, riportate fedelmente nel racconto senza doppiaggio ma con uso di sottotitoli, per conferire maggiore autenticità alle parole degli intervistati e alle loro emozioni, come uomini di fede e di scienza”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa