Manovra: Swg, il 54% degli italiani la promuove. Per il 47% la bocciatura Ue è sbagliata

Manovra di bilancio approvata dagli italiani che ritengono sbagliata la bocciatura arrivata dall’Unione europea. È quanto emerge dall’ultima rilevazione eseguita da Swg su un campione di 1.000 maggiorenni italiani, i cui esiti sono pubblicati nello speciale “Manovra di bilancio” di “PoliticApp” diffuso oggi. Per il 50% degli intervistati, infatti, quello dell’Ue è stato un “intervento a gamba tesa pretestuoso ed arrogante” mentre il 38% giudica giusta e necessaria la contestazione arrivata da Bruxelles. Più differenziato il fronte rispetto a ciò che dovrebbe fare ora il governo: per il 32% dovrebbe “andare avanti diritto per la propria strada, senza tornare indietro”, per un altro 32% dovrebbe “mediare un rallentamento delle nuove misure e abbassare lo sforamento degli obiettivi previsti” mentre solo per il 24% dovrebbe “riallinearsi alle regole europee, in particolare sugli obiettivi di deficit nominale e strutturale”. Rispetto ai provvedimenti previsti dalla manovra di bilancio, gli italiani approvano la proroga dei bonus con detrazioni per ristrutturazioni edilizie e interventi di efficienza energetica, l’istituzione del fondo da 3 miliardi per opere pubbliche e dissesto idrogeologico, l’aumento della tassazione per sigari e sigarette, le maggiori assunzioni per poliziotti, ricercatori universitari e nel pubblico impiego. Maggiore convinzione e più dubbi, invece, rispetto all’introduzione della quota 100 per le pensioni e la riforma della legge Fornero, pace fiscale e introduzione di reddito e pensione di cittadinanza. In complesso, però, il 54% degli intervistati promuove la manovra (giudizio positivo 36%, giudizio sufficiente 18%) mentre il restante 36% la giudica negativamente.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa