Dottrina sociale della Chiesa: Verona, dal 22 novembre l’ottava edizione del festival sul “rischio della libertà”

“Il rischio della libertà” è il tema scelto per l’ottava edizione del Festival della Dottrina Sociale della Chiesa, in programma a Verona, dal 22 al 25 novembre. Un’occasione di incontro e di dialogo tra differenti attori della vita sociale: imprenditori, avvocati, operai, commercialisti, giovani, insegnanti, che realizzeranno “un’attenta analisi critica della società attuale”. La serata inaugurale del Festival si svolgerà giovedì 22 novembre, alle 20.30, all’Auditorium del Cattolica Center con l’intervento di padre Ramzi Sidawi, economo presso la Custodia di Terra Santa, che terrà un intervento dal titolo “Il difficile cammino verso la libertà e la pace: una lettura della situazione in Medio Oriente”. Seguirà l’intervento di mons. Gjergi Meta, vescovo di Rrehshen (Albania) che parlerà del percorso “Dal regime comunista alla libertà: il cammino dell’Albania”. “Ognuno di noi desidera profondamente e intimamente la libertà perché è in gioco la nostra stessa umanità e la nostra dignità. Ma spesso la libertà non solo è a rischio ma viene completamente negata – spiega mons. Adriano Vincenzi, coordinatore del Festival -. In più situazioni si può dire che viviamo in un regime di libertà vigilata, non per questioni di ordine pubblico ma come estensione del potere dell’economia, della politica e della comunicazione”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa