Sinodo 2018: documento finale, “riduttivo definire l’identità delle persone a partire unicamente dal loro orientamento sessuale”

foto SIR/Marco Calvarese

“Nell’attuale contesto culturale la Chiesa fatica a trasmettere la bellezza della visione cristiana della corporeità e della sessualità, così come emerge dalla Sacra Scrittura, dalla Tradizione e dal Magistero degli ultimi Papi”. È quanto si legge nel documento finale del Sinodo a proposito del tema della sessualità, in merito alla quale “appare urgente una ricerca di modalità più adeguate, che si traducano concretamente nell’elaborazione di cammini formativi rinnovati”. “Occorre proporre ai giovani un’antropologia dell’affettività e della sessualità capace anche di dare il giusto valore alla castità, mostrandone con saggezza pedagogica il significato più autentico per la crescita della persona, in tutti gli stati di vita”, la proposta dei padri sinodali, che suggeriscono di “puntare sull’ascolto empatico, l’accompagnamento e il discernimento, sulla linea indicata dal recente magistero”. Di qui la necessità di “curare la formazione di operatori pastorali che risultino credibili, a partire dalla maturazione delle proprie dimensioni affettive e sessuali”. Tra le “questioni relative al corpo, all’affettività e alla sessualità che hanno bisogno di una più approfondita elaborazione antropologica, teologica e pastorale, da realizzare nelle modalità e ai livelli più convenienti, da quelli locali a quello universale”, i padri segnalano “quelle relative alla differenza e armonia tra identità maschile e femminile e alle inclinazioni sessuali”. A questo riguardo il Sinodo ribadisce che “Dio ama ogni persona e così fa la Chiesa, rinnovando il suo impegno contro ogni discriminazione e violenza su base sessuale”. Ugualmente, “riafferma la determinante rilevanza antropologica della differenza e reciprocità tra l’uomo e la donna e ritiene riduttivo definire l’identità delle persone a partire unicamente dal loro orientamento sessuale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa