C9: mons. Mellino segretario aggiunto, “piena obbedienza a Papa Francesco”

“Ringrazio sentitamente Papa Francesco per la stima e la fiducia accordatemi nel chiamarmi a servizio presso la Santa Sede, elevandomi nel contempo alla dignità episcopale”. Lo scrive in una lettera mons. Marco Mellino, vicario generale della diocesi di Alba, nominato segretario aggiunto del Consiglio dei cardinali (C9). “Mentre gli esprimo tutto il mio affetto filiale – si legge -, assicuro di adempiere l’ufficio al quale mi ha chiamato in piena obbedienza, cercando sempre il bene della Chiesa e la salvezza delle anime, riconoscente per il privilegio di poterlo servire nel suo gravoso compito di vicario di Cristo e pastore qui in terra della Chiesa universale”. Soffermandosi sulla nomina, mons. Mellino la considera “un omaggio di affetto e di stima del Santo Padre per la nostra terra e fa onore alla nostra amata diocesi di Alba, e nel contempo conferma la comunione profonda, la fedeltà e l’amore della nostra Chiesa al successore di Pietro, che oggi nella persona di Francesco sente di avere un Padre dal cuore grande e un esempio luminoso di vangelo vissuto”. Il vescovo eletto dice poi di “portare nel cuore i volti e l’affetto dei miei cari e delle tante persone incontrate nei nostri paesi, nelle parrocchie svolgendo il mio ministero sacerdotale”. “Saranno proprio questi volti a mantenere in me il senso vivo e concreto della Chiesa popolo di Dio e mi ricorderanno che è per loro che sono stato chiamato a prestare il mio servizio al Santo Padre”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa