Salute: Medicina solidale, a Roma chiuso il centro di Tor Bella Monaca. Appello a Regione per ripresa attività a Policlinico Tor Vergata

Da ieri sera il centro di Medicina solidale di Tor Bella Monaca è chiuso a causa della richiesta di restituzione dei locali da parte del VI Municipio. Nonostante le rassicurazioni del presidente Roberto Romanella, da ieri oltre 13mila persone fragili del quadrante di Roma Est sono rimaste senza un punto di riferimento e di accoglienza. Medicina solidale annuncia che in questi giorni partirà una Pec per il Campidoglio e il Municipio VI affinché si rendano responsabili della vigilanza dei locali che l’organizzazione sta lasciando, affinché non si verifichino più fatti come quelli di Desirée Mariottini. “In questo momento di vera tragedia per gli ultimi – dichiara Irma Vari, referente dei volontari di Medicina solidale – ci sentiamo, però, di ringraziare la Regione Lazio e il Policlinico di Tor Vergata per avere voluto in tempi non sospetti rilanciare l’unità dedicata alle cure dei fragili. Proprio per questo motivo lanciamo un appello al presidente Zingaretti affinché al più presto venga riattivata questa attività assistenziale presso il Policlinico di Tor Vergata da dedicare a chi non ha più speranza”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa