Diocesi: Milano, domani mons. Delpini invierà 11 fidei donum e ne accoglierà 8 da altri Paesi

Domani, sabato 27 ottobre, l’arcivescovo di Milano, mons. Mario Delpini, durante la veglia missionaria che si terrà in duomo a partire della 20.45 invierà alle diocesi sorelle, presenti nei paesi del Sud del Mondo, tre sacerdoti fidei donum e ne riceverà otto.
I tre presbiteri diocesani – Stefano Conti, Carlo Doneda ed Hervè Simeoni -, partiranno come missionari rispettivamente per Zambia Cuba e Haiti, mettendosi al servizio della comunità locali. Invece gli 8 preti, inviati alla Chiesa di Milano, si dedicheranno agli studi o al servizio pastorale diocesano, arricchendo la diocesi del patrimonio culturale e spirituale dei loro Paesi di origine: Samson Babalola Bayonle e Jerome Okoh Ikechukwu dalla Nigeria, Dany Arthur Bandoba Grembet dalla Repubblica Centroafricana, Joseph Hili da Malta, Jean Faoulan Kamano dalla Guinea Konakry, Maximilian Lucaci dalla Romania, Andre’ Mukinayi Muamba dalla R.D. Congo, Luciano Zilli dal Brasile.
Inoltre, l’arcivescovo consegnerà il Crocifisso anche a due religiosi – il salesiano don Felice Morandi che presterà servizio in Terra Santa e padre Claudio Corti del Pime destinato alla Tailandia -; a tre consacrate – Anna Maria Terenghi, appartenente alle Serve di Gesù Cristo di Agrate Brianza, che raggiungerà il Perù; Marika Santi e Elena Roncoroni, piccole apostole della Carità appartenenti di Ovci, che andranno in Sud Sudan -, e a 3 laici: la famiglia Guerra-Falco di Alp in partenza per il Brasile; Mario Piccinini del Coe che si recherà nella R.D. Congo.
Saranno anche accolte altre consacrate provenienti da altri Paesi.
“Questo scambio dei ‘doni della fede’ tra Chiese sorelle frutto della natura missionaria della Chiesa ci aiuta a riscoprire il valore universale di essere cattolici e farci, al di là di ogni differenza di origine e cultura, sempre di più Chiesa dalle genti, come dice il Sinodo che si sta per concludere”, evidenzia il nuovo responsabile della Pastorale missionaria, don Maurizio Zago.
Durante la veglia, dal titolo “Giovani e Vangelo”, sarà proposta la lettura di un passo degli Atti degli apostoli (8,26-40), accompagnato dai canti di alcuni cori multietnici. Nel corso della celebrazione porterà la sua testimonianza suor Angela Bertelli, saveriana, sequestrata per due mesi in Sierra Leone con altre sei consorelle.
L’incontro di preghiera in duomo sarà preceduto nel pomeriggio dal workshop a cura dei diversi gruppi missionari presenti in diocesi, con protagonisti i giovani. I ragazzi di “Giovani e missione” del Pime e di “Missio giovani” della diocesi di Milano appenderanno su una rete biglietti a forma di pesce su cui saranno scritti dei messaggi. La stessa rete, esposta durante la veglia in duomo, sarà deposta ai piedi della Croce del Sinodo Chiesa dalle genti.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa