Decreto fiscale: Conte (premier), “raggiunto accordo e approvato nella stesura definitiva”

“Abbiamo approvato il decreto fiscale nella sua stesura definitiva, abbiamo raggiunto un pieno accordo”. Lo ha affermato il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa al termine del Consiglio dei ministri riunito oggi. “La dichiarazione integrativa riguarda il 30% in più di quanto già dichiarato con il tetto massimo di 100mila euro per anno d’imposta – ha aggiunto il presidente del Consiglio -. Abbiamo chiarito che non riguarderà attività finanziarie e patrimoniali costituite o detenute fuori dal territorio dello Stato. Non ci interessa offrire scudi per capitali che si sono generati all’estero”. Conte ha ribadito anche che “a scanso di equivoci abbiamo anche valutato che tutto sommato poteva prestarsi a equivoci l’inserimento di qualche causa di non punibilità, che pur contenuta avrebbe consentito di stimolare alla dichiarazione integrativa i contribuenti interessati ma avrebbe dato un segnale di fraintendimento”. Quindi, “non ci sarà nessuna causa di non punibilità”. A proposito della lettera ricevuta dai commissari europei sulla manovra, il premier ha detto di aver “riferito delle interlocuzioni con Merkel e Macron”. “Il clima che abbiamo in Europa è di dialogo e di disponibilità e lo abbiamo ribadito, siamo comodamente collocati in Europa e riconosciamo quali sono i nostri interlocutori”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo