Diocesi: Cefalù, un nuovo sito web per essere più connessi al territorio

La diocesi di Cefalù ha un nuovo sito web: potenzia la sua presenza in internet per “porsi accanto, essere connessa al suo territorio, alle sue comunità, raggiungere ‘le periferie'”. È grazie all'”attenzione viva e profetica per il mondo della comunicazione” del vescovo, mons. Giuseppe Marciante, che nasce la decisione di creare un nuovo sito e di far essere la Chiesa cefaludese visibile anche su altri dispositivi digitali. “Nella Chiesa, come in tutta la società – dice don Franco Mogavero, responsabile del Servizio diocesano per le comunicazioni sociali -, i social hanno dato avvio a un nuovo modo non solo di comunicare, ma di pensare, essere e incontrarsi. Forse senza neanche accorgercene – aggiunge -, siamo riusciti ad abbattere tempi e distanze. I social sono capaci di farci sentire più prossimi gli uni gli altri”. Don Mogavero ricorda che lo stesso Papa Francesco, parlando del tema, ha evidenziato che “possono aiutarci a farci percepire un rinnovato senso di unità della famiglia umana”. E aggiunge: “Dobbiamo insieme comprendere che i social costituiscono anche una preziosa opportunità per la missione della Chiesa. Facciamo tutti parte di una cultura che è fortemente digitale. I social media devono essere abitati anche dalla Chiesa per avviare una prassi pastorale che riesca con forme di contatto, di relazione diverse da quelle tradizionali ad andare incontro alle costanti e repentine trasformazioni del nostro modus vivendi”. La presentazione del sito è stata occasione di riflessione su come è cambiata la comunicazione della Chiesa al tempo dei social e sui social media messi in rete dalla diocesi. È stata, infatti, proposta dall’Ufficio per le Comunicazioni sociali insieme con l’Ufficio per la pastorale sociale e del lavoro una tavola rotonda sul tema “Prendiamo il largo e… gettiamo la Rete”. Semplice e intuitivo il sito: collegandosi all’indirizzo internet www.diocesidicefalu.org, sarà possibile essere aggiornati sulla vita in diocesi, con nomine e provvedimenti, e consultare l’Annuario diocesano. La sezione denominata “Curia” apre sul Centro servizi pastorali, sul Centro amministrazione dei beni, sul Tribunale ecclesiastico diocesano e sugli Organismi sinodali. I Passi sinodali, invece, hanno una sezione a parte. All’interno del sito anche il collegamento diretto con l’aggiornatissima pagina facebook della diocesi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo