Voucher: Rota (Fai Cisl), “continueremo a vigilare contro abusi e sfruttamento”

“Ora che la circolare dell’Inps ha dato il via libera definitivo all’utilizzo dei voucher, così come modificati con il decreto estivo, rafforzeremo ancora di più il monitoraggio contro abusi e sfruttamento, continuando la nostra campagna ‘Sos caporalato’ e rinnovando la nostra obiezione, non verso lo strumento in sé, ma contro la sua estensione in agricoltura, dove gli strumenti della flessibilità ci sono già tutti e non c’era veramente bisogno di intervenire ulteriormente”. È quanto dichiara in una nota il segretario generale della Fai Cisl, Onofrio Rota. “L’Inps ha confermato che i voucher nel comparto agricolo dovranno essere riservati ad alcune categorie di persone, ma – aggiunge – il fatto che spetta al lavoratore, sotto la propria responsabilità, di autocertificare la propria condizione di studente, pensionato o altro, e di non essere stato iscritto negli elenchi dei lavoratori agricoli nell’anno precedente, ha innalzato gravemente il rischio di abuso e di aggiramento del contratto nazionale, nonché delle norme contro il caporalato. Esattamente come per l’estensione da 3 a 10 giorni dell’arco temporale in cui poter spalmare le ore di lavoro dichiarate”. “Continueremo a batterci per modificare le norme introdotte, e – conclude Rota – per garantire la massima qualità del lavoro e la dignità per tutti i lavoratori agricoli”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa