Manovra: Conte (premier), contiene “misure indispensabili se vogliamo invertire la rotta”. Nota da Bruxelles “non può preoccuparci”, “dialogo non ci spaventa”

Quelle contenute nella manovra economica licenziata dal Governo “sono misure indispensabili se vogliamo invertire la rotta”. Lo ha ribadito il presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, in un post pubblicato nel pomeriggio sul proprio profilo Facebook. “Da ieri sono qui a Bruxelles per il vertice del Consiglio europeo”, spiega il premier, aggiungendo che “ho approfittato di questa occasione per illustrare le linee della nostra manovra economica ad alcuni dei nostri principali partner europei, nell’ambito di incontri bilaterali: tra cui Angela Merkel, Emmanuel Macron, Mark Rutte”. “Sapevamo che questa manovra che abbiamo pensato per soddisfare le esigenze dei cittadini italiani, a lungo inascoltate, non è in linea con le aspettative della Commissione europea”, rileva Conte, sottolineando che “ci aspettiamo quindi osservazioni e rilievi che stanno per arrivare e ai quali siamo pronti a replicare”. “È la normale interlocuzione che avviene tra Commissione e singoli Stati Membri”, rassicura il presidente del Consiglio: “Note di questo tipo arriveranno anche ad altri Paesi; prevedibilmente: Spagna, Francia, Portogallo”.
“Ma tutto questo – rilancia – non può preoccuparci: ci avrebbe preoccupato se avessimo fatto una manovra temeraria. Ma la nostra manovra è ben pensata, ben costruita, ben realizzata ed è l’unico strumento che abbiamo per assicurare crescita economica e sviluppo sociale al nostro Paese. Ed è quello che continueremo a spiegare nel corso dell’interlocuzione che proseguirà con l’Unione europea”. “Credo nel lavoro che abbiamo fatto, con serietà e responsabilità. L’ho rivendicato con orgoglio di fronte ai partner europei. E non ci spaventa il dialogo – conclude – purché costruttivo e utile, e scevro da pregiudizi”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa