Humanae Vitae: card. Parolin, “paternità-maternità responsabile è componente di tutta la spiritualità coniugale e familiare”

(Foto Siciliani-Gennari/SIR)

“In tutto il suo magistero Paolo VI si è speso con particolare energia per mostrare che l’enciclica Humanae Vitae crea le premesse che consentono di tracciare le grandi linee della spiritualità cristiana della vocazione e della vita coniugale, e, parimenti, di quella dei genitori e della famiglia”. Lo ha detto il segretario di Stato vaticano, card. Pietro Parolin, stasera durante la presentazione del volume “La nascita di un’enciclica. Humanae Vitae alla luce degli archivi vaticani” di Gilfredo Marengo, edito dalla Lev. “La paternità-maternità responsabile, intesa integralmente, non è altro che un’importante componente di tutta la spiritualità coniugale e familiare, di quella vocazione cioè di cui parla il testo della Humanae Vitae, quando afferma che i coniugi debbono attuare la ‘propria vocazione fino alla perfezione’”. Secondo il porporato, “la comunità ecclesiale è stata provocata a rendersi conto di quanto sia cruciale trasmettere alle nuove generazioni la bellezza di quanto conosciamo sulla vera natura del matrimonio, della famiglia e della sessualità umana”. E al tempo stesso il cardinale ha segnalato che “la Chiesa, come madre attenta e premurosa, vuole ed è chiamata ad ascoltare pazientemente le fatiche e le difficoltà degli individui e delle famiglie, qualsiasi siano le loro esperienze”.

(Foto Siciliani-Gennari/SIR)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa