This content is available in English

Consiglio europeo: Tusk su Brexit, “avanti con i negoziati. Per ora l’accordo non c’è”

(Bruxelles) “Andiamo avanti con i negoziati” con “spirito positivo” e “fiducia nel negoziatore Barnier”. Donald Tusk riferisce, in conferenza stampa, gli esiti del Consiglio europeo del 17 e 18 ottobre. Sul Brexit non ha molto da dire, se non confermare che “un vertice straordinario sarà convocato se e quando ci saranno progressi decisivi” nei negoziati, progressi “che per ora non ci sono”. Quindi lascia intravvedere l’allungamento del periodo di transizione (forse fino alla fine del 2021) per consentire una migliore definizione del dopo-Brexit e dei futuri rapporti tra Ue e Regno Unito. Gli fa eco Jean-Claude Juncker, presidente della Commissione: “Il prolungamento del periodo di transizione probabilmente ci sarà. Non è l’idea migliore, ma è utile per arrivare a un accordo” con Londra utile a tutte le parti in causa. Aggiunge Juncker: “un mancato accordo sarebbe dannoso per tutti. Mancano solo due o tre elementi da chiarire”, mentre la gran parte dei negoziati è già in porto.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa