This content is available in English

Consiglio europeo: Tajani, sbloccare riforma asilo e Dublino per evitare un regalo a populisti e euroscettici

(Bruxelles) “Lo stallo sulla riforma dell’asilo e sulla revisione del Regolamento di Dublino è un regalo a populisti ed euroscettici. Non dobbiamo essere ostaggi del consenso a tutti costi, si deve invece votare a maggioranza, come previsto dai Trattati”: lo ha affermato il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, intervenendo al Consiglio europeo, dove ha insistito sulla necessità di superare l’impasse sulla riforma del sistema d’asilo e sull’introduzione di un meccanismo di ridistribuzione dei richiedenti asilo tra tutti i Paesi dell’Unione europea. “L’opposizione dei Paesi che non vogliono accogliere richiedenti asilo va superata offrendo alternative. Si può stabilire l’obbligo, per loro, di aiutare finanziariamente gli Stati che accolgono i profughi e di versare risorse consistenti al fondo che permette di investire in Africa, allo scopo di frenare i flussi migratori. Creando opportunità per gli africani nelle loro terre, possiamo affrontare la sfida demografica del continente africano, che entro il 2050 conterà 2,5 miliardi di abitanti”, ha aggiunto Tajani. Tajani ha anche affrontato il tema della lotta alla disinformazione e alle fake news, in particolare in vista delle prossime elezioni europee. “Abbiamo bisogno di un’azione immediata per proteggere le elezioni europee da attacchi informatici o da interferenze”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa