Consiglio europeo: Juncker, “nessun pregiudizio verso la manovra italiana” esposta dal premier Conte “con verve e passione”

(Bruxelles) “Il premier italiano Conte ha esposto con verve e passione” l’impianto della manovra finanziaria e le sue ragioni. “Noi non abbiamo reagito in alcun modo alla sua presentazione semplicemente perché stiamo esaminando” la proposta italiana. “Non c’è alcun pregiudizio negativo” verso i conti italiani che “saranno giudicati con lo stesso rigore che applichiamo agli altri Paesi”. Parola di Jean-Claude Juncker, presidente della Commissione, al termine del Consiglio europeo a Bruxelles. “Ci sono 4 o 5 o 6 Paesi ai quali chiederemo ulteriori chiarimenti” sulle rispettive manovre finanziarie. E Juncker a questo punto cita ad esempio il Belgio. Poi, interrogato dai giornalisti, riprende sul caso-Italia: “In passato la Commissione è stata accusata di essere stata generosa verso l’Italia. Direi che l’Italia ha usato tutti i possibili strumenti di flessibilità” previsti dalle norme Ue. Poi, concludendo, dice con un sorriso: “L’Italia è l’Italia!”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa