Povertà: Casellati, “investire sul sapere per costruire un Paese più ricco di opportunità per tutti”

foto SIR/Marco Calvarese

“L’istruzione è il ponte che congiunge l’umanità al progresso. Perché è la conoscenza l’unica vera porta d’accesso alla realizzazione personale e al raggiungimento della piena libertà e indipendenza sotto qualsivoglia forma: sociale, intellettuale, economica, professionale”. Così il presidente del Senato della Repubblica, Maria Elisabetta Alberti Casellati, in occasione del 26° anniversario della Giornata delle Nazioni Unite dedicata alla lotta alla povertà.
“In Italia, purtroppo, come rileva il Rapporto Caritas, la povertà economica è strettamente correlata alla povertà educativa”, rileva la seconda carica dello Stato: “Ecco perché, personalmente, sono convinta che investire nell’istruzione sia la strategia più efficace per costruire nel nostro Paese un futuro di progresso per le nuove generazioni. E uso questo termine, ‘progresso’, perché penso sia necessario puntare all’evoluzione a tutto tondo dell’individuo e della società, e non solo allo sviluppo economico”.
“Alzare il livello medio di istruzione nazionale – sottolinea la Casellati – non vuol dire solo contribuire alla crescita del Pil ma anche gettare le basi per costruire un Paese più evoluto, più meritocratico, più ricco di opportunità per tutti i cittadini; e, ciò che più conta, maggiormente rispettoso dei principi democratici”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia