Papa Francesco: udienza, 18mila in piazza. Sulla facciata della basilica ancora gli arazzi dei sette nuovi santi

foto SIR/Marco Calvarese

Papa Francesco ha fatto il suo ingresso in piazza san Pietro, a bordo della papamobile, alle 9.25 circa, e subito è cominciata la “teoria” di bambini da baciare e accarezzare. Alcuni anche da consolare, per qualche pianto di chi viene a trovarsi all’improvviso in una situazione mai conosciuta prima: come una bimba di colore vestita in rosa, piuttosto recalcitrante e alla quale Francesco, mentre i solerti uomini della sicurezza vaticana gliela porgevano, ha sorriso mentre la accarezzava per rassicurarla. Tra le bandiere più variopinte che oggi sventolano in piazza, quella giallo-verde del Brasile. Nutrita, in generale, la compagine sudamericana che segue l’udienza odierna, con pellegrini provenienti dal Messico, da El Salvador, da Porto Rico e dalla Repubblica Dominicana, oltre che da Perù, Colombia e Argentina. Sulla facciata della basilica vaticana, campeggiano ancora gli arazzi raffiguranti i sette nuovi santi canonizzati dal Papa domenica scorsa, a cominciare da Paolo VI e mons. Oscar Arnulfo Romero. Poro prima di percorrere, come di consueto, a piedi l’ultimo tratto che lo separa dalla sua postazione al centro del sagrato, Francesco ha salutato con il cenno della mano alcuni fedeli che dalle transenne della prima fila lo richiamavano a gran voce.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia