La Civiltà Cattolica: Papa Francesco ai gesuiti nei Baltici, “il dialogo è per sommare, non per sottrarre”

“Il dialogo è per sommare, non per sottrarre”. Così Papa Francesco  lo scorso 23 settembre, nel suo incontro in forma privata a Vilnius con un gruppo di 28 gesuiti dei Paesi baltici, in occasione del suo viaggio apostolico. Presente all’incontro, il direttore de La Civiltà Cattolica, p. Antonio Spadaro, ha realizzato in esclusiva per il numero 4040 della rivista in uscita sabato 20 ottobre il resoconto e la trascrizione del colloquio che dalle 16 di oggi è online sul sito della rivista in italiano, inglese, francese e spagnolo. Ad un giovane gesuita che gli ha chiesto come vivere senza paura in un mondo che sembra nel caos, Francesco ha risposto innanzi tutto di non entrare nel caos da solo, “perché finirai male”. E ha aggiunto: “Ma se tu entri con la grazia del collo­quio spirituale con il tuo Provinciale, con la tua comunità, se lo fai come missione e con il Signore […] non c’è da aver paura. Con il Signore, però, non con i propri capricci! Dio è forte, Dio è più forte […] Non abbiate paura!”. Rispondendo a un padre che raccontava dell’interesse dei luterani per la pratica degli esercizi spirituali, il Papa ha confermato la bontà di questo avvicinamento e ha ricordato che anche “il cardinal Arborelius di Stoccolma dà ritiri ai pastori luterani”. “Ricordiamoci di questo – ha concluso -: il dialogo è per sommare, non per sottrarre”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia