Edilizia: Istat, nel I trimestre 2018 continua la dinamica positiva del numero di abitazioni dei nuovi fabbricati residenziali (+8,7% in un anno)

Nel primo trimestre del 2018 si stima che i permessi di costruire relativi al comparto residenziale registrino, al netto della stagionalità, un incremento congiunturale pari a +7,6% per il numero di abitazioni e +9,8% per la superficie utile abitabile. Anche la superficie in fabbricati non residenziali torna a crescere in misura rilevante (+57,3%). Lo rende noto oggi l’Istat diffondendo i dati dei “Permessi di costruire” relativi al I trimestre 2018.
Nei primi tre mesi dell’anno, spiega l’Istat, “si rafforzano i segnali positivi per il settore edilizio rilevabili dai dati sui permessi di costruire, che mostrano una crescita congiunturale per tutti i comparti, dopo la flessione dell’ultimo trimestre dello scorso anno. Al netto della stagionalità, il numero di abitazioni registra un incremento di oltre il 30% rispetto ai valori minimi del quarto trimestre del 2015, pur rimanendo distante dai valori antecedenti il 2013”. Dai dati diffusi hanno superato la soglia delle 13mila unità. Tendenze simili caratterizzano la superficie utile abitabile che registra, nel primo trimestre 2018, il valore di 1,16 milioni di mq.
“Più marcato, anche se caratterizzato da maggiore irregolarità, il recupero del settore non residenziale, tornato – nota l’Istituto nazionale di statistica – in termini di superficie, a livelli comparabili a quelli prevalenti nel 2010-2011”. Nel primo trimestre dell’anno, infatti, la stima della superficie non residenziale, pari a 4,27 milioni di mq al netto della stagionalità, risulta essere il valore massimo dal terzo trimestre 2009.
In termini tendenziali, nel primo trimestre del 2018 continua la dinamica positiva del numero di abitazioni rilevata per i nuovi fabbricati (+8,7%) iniziata nel secondo trimestre 2016; analogo risulta l’andamento della superficie utile abitabile (+6,8%).
Infine, l’edilizia non residenziale continua, nel 2018, ad essere caratterizzata da una crescita tendenziale molto robusta (+53,3%) e in forte accelerazione rispetto alla quella del quarto trimestre 2017. Il livello ritorna al di sopra dei 4 milioni di mq, valore che non veniva superato dal quarto trimestre 2010.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia