Clima: nasce Breakthrough Energy Europe per sostenere la ricerca sull’ambiente. Accordo fra Bill Gates e Ue

Bruxelles, 17 ottobre: Jean-Claude Juncker, Bill Gates, Carlos Moedas (commissario Ue alla ricerca)

(Bruxelles) “Servono tecnologie nuove per evitare le conseguenze peggiori dei cambiamenti climatici. L’Europa ha dato ottima prova di sé nel ruolo di guida in quanto ha investito cospicuamente nella ricerca e sviluppo. Scienziati e imprenditori che sviluppano innovazioni per far fronte ai cambiamenti climatici hanno bisogno di capitale per costruire società che portino quelle innovazioni sul mercato mondiale. Breakthrough Energy Europe è concepita per fornire quel capitale”: sono parole di Bill Gates, presidente di Breakthrough Energy Ventures, pronunciate oggi a Bruxelles, nel giorno in cui la Commissione europea e Breakthrough Energy hanno firmato un memorandum d’intesa per istituire Breakthrough Energy Europe (Bee), un “fondo comune d’investimento che aiuterà le imprese innovatrici europee a sviluppare e immettere sul mercato tecnologie radicalmente nuove nel settore dell’energia pulita”. Con questa iniziativa la Commissione “agisce ancora una volta a conferma della sua preminenza nella lotta contro i cambiamenti climatici, per concretare gli impegni assunti con l’accordo di Parigi e promuovere l’efficienza energetica, segnalando forte e chiaro ai mercati dei capitali e agli investitori che la transizione a livello mondiale verso un’economia moderna e pulita è in via di realizzazione”.
Il presidente della Commissione, Jean-Claude Juncker, ha dichiarato: “L’Europa deve continuare a tenere il ruolo di guida nell’affrontare con determinazione i cambiamenti climatici, in casa propria e nel resto del mondo. Dobbiamo spingere per ammodernare l’economia e l’industria in Europa e per conseguire gli ambiziosi obiettivi predisposti a tutela del nostro pianeta. L’aggregazione d’investimenti pubblici e privati destinati a tecnologie dell’energia pulita nuove e innovative è essenziale per consentire a soluzioni a lungo termine di ridurre le emissioni di gas a effetto serra. Se l’Europa intende avere un futuro che possa garantire il benessere di tutti i suoi cittadini, quel futuro dovrà essere sostenibile e rispettoso del clima”. Breakthrough Energy Europe collega finanziamenti pubblici e capitale di rischio a lungo termine “per far sì che ricerca e innovazione nel settore dell’energia pulita possano essere messe sul mercato nel modo più rapido ed efficiente”. Con una capitalizzazione di 100 milioni di euro, il fondo “si concentrerà – spiega una nota tecnica – sulla riduzione delle emissioni di gas a effetto serra e sulla promozione dell’efficienza energetica nei settori dell’energia elettrica, trasporti, agricoltura, industria manifatturiera e edilizia”. “È un progetto pilota che può servire da modello per iniziative analoghe in altre aree tematiche”. Breakthrough Energy Europe dovrebbe essere operativo nel 2019. La metà del capitale azionario proviene da Breakthrough Energy, l’altra metà dal bilancio Ue tramite i fondi per la ricerca.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia