Sir: principali notizie dall’Italia e dal mondo. Maltempo, una donna dispersa in Sardegna. Lagarde (Fmi), “rispettare le regole Ue”

Maltempo: in Sardegna è ancora emergenza, una donna dispersa. Allerta nel ponente ligure

È ancora emergenza maltempo in Sardegna, dove una donna risulta dispersa ad Assemini, nel Cagliaritano. Si trovava in macchina insieme al marito ed alle tre figlie, in località Sa Traia. Secondo una prima ricostruzione, l’auto sarebbe stata raggiunta dall’acqua e i cinque avrebbero tentato di fuggire. La famiglia è stata soccorsa dai Carabinieri e sono stati tutti portati in ospedale. Della madre al momento nessuna traccia. La macchina della protezione civile regionale ha lavorato incessantemente per soccorrere le persone in difficoltà e fare fronte alle criticità idrogeologiche ed idrauliche. Al momento ci sono 57 evacuati. L’allerta tocca anche il ponente ligure. In Sardegna è crollato completamente il ponte sul rio Santa Lucia lungo la statale 195 che collega Cagliari al comune di Capoterra. Un tratto di strada, qualche chilometro prima, era già ceduto provocando una voragine che ha costretto la Polizia municipale a chiudere la statale all’altezza del ponte della Scafa.

Papua e isola di Bali: scosse di terremoto, popolazioni in allarme. Tre morti secondo le autorità indonesiane

Due forti scosse di terremoto, rispettivamente di magnitudo 7.0 e 6.5 sono state registrate in Papua Nuova Guinea, una alle 22.48 (le 7.48 ora locale) e l’altra a mezzanotte (le 9 locali). I due sismi, inframmezzati da scosse di minore entità, sono stati segnalati dall’Usgs e anche dall’Ingv. Al momento, riferisce l’Ansa, non ci sono notizie di danni alle cose o alle persone, e non è stato emesso alcun allerta tsunami. Ha fatto invece almeno tre vittime il terremoto di magnitudo 6 che nella notte ha scosso la costa di Bali e East Java: lo riferiscono le autorità indonesiane secondo cui ci sono anche 4 feriti. L’Indonesia è stata colpita lo scorso 28 settembre da un sisma e da un violento tsunami che hanno causato 2.045 vittime accertate nell’isola di Sulawesi. Il terremoto di magnitudo 6 della notte scorsa non ha portato variazioni all’agenda dei lavori dei meeting annuali di Fmi e Banca mondiale, al via in queste ore e in programma fino a domenica proprio nell’isola di Bali.

Brexit: Barnier (Ue), si va verso l’accordo per il divorzio dal Regno Unito. Resta il nodo-Irlanda

Fino ad oggi “sono stati fatti buoni progressi” sull’accordo di addio. A pronunciare queste parole Michel Barnier che ha aggiunto che “ci sono alcune questioni difficili ancora aperte”. Il capo negoziatore Ue sulla Brexit ha ricordato ieri “che tra meno di sei mesi la Gran Bretagna lascerà l’Unione Europea. I nodi sul tavolo che restano aperti sono invariati: i controlli alla frontiera irlandese sulle merci e la tutela delle indicazioni geografiche protette per i prodotti agroalimentari europei. L’obiettivo del Regno Unito è mantenere la frontiera con l’Irlanda aperta, ma la materia non è semplice, visto che Londra vuole uscire dall’Unione doganale della Ue”. “Gli unici controlli sistematici tra l’Irlanda del Nord e il resto del Regno Unito – ha aggiunto Barnier – prevederebbero “registrare i codici a barre delle merci sui camion o nei container, che potrebbe essere fatto sui traghetti o nei porti di transito”. Brexit sarà al centro del Consiglio europeo della prossima settimana.

Salute: depressione cronica, malattia degli europei. Ne soffre il 7%, Italia sotto la media Ue

Il 7% dei cittadini europei soffre di depressione cronica: il dato, relativo al 2014, è stato reso noto da Eurostat in occasione della Giornata mondiale della sanità mentale. La percentuale più alta è quella dell’Irlanda (12,1%), seguita da Portogallo, Germania e Finlandia. L’Italia con il 5,5% si colloca al di sotto della media europea. Le percentuali più basse sono state registrate in Romania (1,5%), Bulgaria (3,2%), Cipro (3,6%) e Repubblica Ceca (3,9%). In tutti i Paesi dell’Unione ruropea il problema riguarda più le donne che gli uomini. In Italia il 7,1% delle donne combatte contro depressione cronica, mentre gli uomini sono il 3,8%. L’indagine, condotta sui cittadini europei sopra i 15 anni, è stata realizzata tra il 2013 e il 2015 dallo European Health Examination Survey. La prossima indagine sarà condotta nel 2019.

Economia: Lagarde (Fmi) sull’Italia, “rispetti le regole di bilancio europee”. No ai dazi fra Usa e Cina

“La nostra posizione sull’Italia è abbastanza ben conosciuta: di sicuro sosteniamo il consolidamento fiscale che deve essere d’aiuto alla crescita, a sostegno della crescita del Paese. E di sicuro consideriamo che i membri dell’Ue rispettino le regole alle quali si sono impegnati”. Così Christine Lagarde, direttore generale del Fmi, rispondendo in conferenza stampa a una domanda se fosse preoccupata di un possibile “contagio” e sulla discussione in corso sulla legge di bilancio. Usa e Cina, ha proseguito Lagarde, dovrebbero “disinnescare” la disputa commerciale e lavorare per “correggere le regole del commercio” piuttosto che romperle. Secondo il direttore generale del Fmi, finora non c’è stato il “contagio” di danni maggiori dai dazi imposti reciprocamente sui beni importati, ma il rischio è di “colpire spettatori innocenti”. Lagarde ha articolato il suo consiglio, parlando in conferenza stampa a margine dei lavori dell’assemblea annuale di Fmi/Banca mondiale, in tre parti: “disinnesca, risolvi e non romperlo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa