Open day strutture riabilitative: il 13 ottobre anche la cooperativa Auxilium per “una società inclusiva amica dei più fragili”

Anche la cooperativa sociale Auxilium (presente a Milano, Roma e Bari) aderisce sabato 13 ottobre all’Open day delle strutture riabilitative sanitarie cattoliche e di ispirazione cristiana, promosso dal progetto Accolti.it dell’Ufficio nazionale di pastorale della salute della Cei per far conoscere il mondo della disabilità e della riabilitazione e il lavoro che viene svolto al servizio della persona fragile in queste strutture. Porte aperte dunque nelle case alloggio della cooperativa sociale per pazienti psichiatrici, dove saranno gli stessi ospiti che con gli operatori racconteranno la propria esperienza e le attività che svolgono. Porte aperte anche nelle Residenze sanitarie assistite e nelle case di riposo, dove sarà possibile conoscere come ci si prende cura della persona nel bisogno, mantenendo vivi i suoi rapporti affettivi e familiari, stimolando interessi e abilità residue, promuovendo una rete territoriale per sconfiggere solitudine ed emarginazione. Spiega Angelo Chiorazzo, fondatore Auxilium: “L’iniziativa della Pastorale della salute è molto positiva e va nella direzione con la quale operiamo da molti anni. L’attenzione alla singola persona, il prendersi cura oltre che curare è il cuore del nostro lavoro. Crediamo che giornate come quella di sabato siano importanti per promuovere una società inclusiva amica di chi soffre, che sia un anziano fragile, una persona con disabilità, malata o con un disturbo mentale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa