Politica: Milano, alla Fondazione Ambrosianeum Romano Prodi su “L’Europa in un mondo globale”

“L’Europa in un mondo globale”: è il tema assegnato alla lectio magistralis che sarà tenuta da Romano Prodi lunedì 22 ottobre (ore 17.30) alla Fondazione Ambrosianeum, in via delle Ore 3 a Milano. “I cambiamenti del mondo hanno assunto, nell’ultimo decennio, una profondità e una rapidità tali da mettere in crescente difficoltà il troppo lento progetto di Unione europea”, spiegano i promotori. “Cina e Stati Uniti operano sempre più in un rapporto esclusivo che, anche a essere ottimisti, non tiene ormai conto della presenza europea. Oggi diviene quindi indispensabile, anche se estremamente difficile, trovare la forza e la coesione per fare dell’Ue un partecipante attivo della futura storia mondiale”. Sarà l’ex presidente del Consiglio, e già presidente della Commissione europea, Romano Prodi, a trattare questi temi. “Per una Fondazione culturale le trasformazioni epocali vanno conosciute così da poter essere governate in nome del bene comune. Il nostro Paese e l’Europa – affermano all’Ambrosianeum – sono alla vigilia di un passaggio decisivo per il futuro di figli e nipoti: le elezioni del Parlamento di Strasburgo dell’anno prossimo. Saremo chiamati a scegliere tra un rafforzamento delle istituzioni europee, da coniugare con una risposta credibile, efficace, lungimirante alle esigenze di giustizia sociale, e la regressione agli egoismi degli Stati, con i fantasmi di guerre, lutti, disumanità che i nazionalismi non possono non evocare dopo le distruzioni del secolo scorso”.
“L’Europa di oggi è nata anche per rimediare a quella ‘formidabile follia’ e immaginare un futuro di responsabilità solidale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy