Fiera del libro di Francoforte: p. Cesareo (Lev), “siamo una realtà 2.0 che deve portare al mondo la parola del Papa e a Roma ciò che di meglio viene prodotto”

“La fede è un incontro di Dio con l’uomo, e degli uomini tra di loro. Questa è un chiave fondamentale del magistero di Francesco, la Chiesa come una comunità di persone. Non è una novità, ma è il punto su cui il Papa insiste con più forza. Pensiamo ad Amoris Laetitia o al Sinodo dei giovani: non sono altro che la volontà di mettere in pratica le indicazioni del Concilio di una Chiesa che, anziché difendersi, vada incontro al mondo non preoccupandosi di se stessa ma di salvare gli uomini. Per noi essere cristiani significa comunicare e stare con la gente”. Così padre Giulio Cesareo, responsabile editoriale della Lev, in un’intervista al Sir nel giorno d’apertura della Fiera internazionale del libro di Francoforte alla quale partecipa la Libreria editrice vaticana. Padre Cesareo si augura di voler “trovare pubblicazioni significative e fresche per editarle a Roma. La Lev è una realtà 2.0
che deve portare alla Chiesa e al mondo la parola del Santo Padre, ma anche portare a Roma ciò che di meglio viene prodotto nei quattro angoli del mondo”. Quindi l’annuncio che il Dicastero per la comunicazione “sta organizzando un incontro per gli editori cattolici italiani a Roma il prossimo febbraio” e “un evento cattolico internazionale a Roma nel 2019, una piccola Francoforte”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy