Austria: card. Schönborn appoggia l’ipotesi del diaconato permanente femminile

foto SIR/Marco Calvarese

Il card. Christoph Schönborn, arcivescovo di Vienna, conferma di essere un sostenitore del diaconato femminile: il cardinale ha ribadito la sua apertura nel dibattito sul diaconato delle donne ricordando che c’erano diaconesse nella chiesa primitiva e in alcune chiese orientali esistono ancora oggi. L’intervento di Schönborn risale a sabato 29 settembre nella cattedrale di Santo Stefano a Vienna, come riporta l’agenzia di stampa austriaca Kathpress: “Fondamentalmente, è un processo aperto”, ha detto il porporato durante l’ultimo giorno dell’assemblea diocesana di Vienna, e ha riferito che solo pochi giorni fa ha ordinato 14 uomini sposati come diaconi permanenti. “Forse un giorno anche le donne saranno diaconi”, ha aggiunto il porporato tra gli applausi dei millesettecento delegati provenienti da parrocchie, comunità religiose ed associazioni dell’arcidiocesi di Vienna. Già a giugno Schönborn rilasciò una intervista in cui esprimeva il suo appoggio al diaconato femminile, escludendo al contempo l’ordinazione sacerdotale per le donne in quanto le sacerdotesse, spiegava, non sono mai esistite nella Chiesa cattolica: “Sarebbe una rottura troppo profonda nella tradizione di 2000 anni e anche Papa Francesco ha detto: non è previsto”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori