Papa Francesco: udienza, san Giovanni Bosco “educatore esemplare”. “Vivere la missione con autenticità”

“Vivere la missione con autenticità, spirito di servizio e capacità di mediazione”. È l’invito rivolto dal Papa ai direttori nazionali delle Pontificie Opere Missionarie e le religiose di Gesù e Maria, a cui ha rivolto un saluto particolare al termine dell’udienza generale. Dopo aver salutato gli operai del complesso industriale Ideal Standard di Roccasecca, Francesco ha rivolto un saluto particolare agli Istituti scolastici e di formazione, “specialmente quelli di Santa Maria Ausiliatrice di Roma e di Gesù-Maria di Roma”, auspicando che “l’insegnamento che si offre sia ricco di valori, per formare persone che sappiano far fruttificare i talenti che Dio ha affidato a ciascuno”. Nel consueto triplice saluto finale ai giovani, ai malati e agli sposi novelli, il Papa ha ricordato la memoria liturgica di san Giovanni Bosco, “padre e maestro della gioventù”. “Guardate a lui come all’educatore esemplare”, l’invito ai giovani.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy