Diocesi: Vicenza, il 2 febbraio Maria Pia Veladiano presenta il suo ultimo libro dedicato alla figura di Maria

L’iniziativa “1Libro+1Dipinto”, avviata lo scorso anno al Museo diocesano di Vicenza in collaborazione con l’Ufficio per l’Insegnamento della religione cattolica (Irc) della diocesi, continua il suo cammino con un nuovo incontro. Venerdì 2 febbraio – alle 17 – Maria Pia Veladiano presenterà il suo ultimo lavoro dal titolo “Lei” dedicato alla figura di Maria. “Volevo raccontare soprattutto l’umanità di Maria, preservandola da ogni tentativo di renderla figura altissima, ma distaccata”, dice l’autrice. Una vita con i piedi per terra, quella di Maria. Una donna con un corpo e con una voce limpida e avvolgente, che racconta in prima persona la sua vita dopo quel sì all’angelo che ha cambiato la sua esistenza e la nostra. Una donna forte e ferma nella sua fede, e nello stesso tempo fragile, assalita dal dubbio e dalla paura. Una donna, una sposa, una madre piena di grazia e di tenerezza, lontana dall’imbalsamato santino a cui spesso è stata ridotta. Insieme al libro si ricostruirà la storia e si illustrerà l’icona della Madonna “Odigitria” del XVI secolo. Esposta al Museo diocesano, è stata recuperata all’iniziale strepitosa bellezza, dopo un lungo, difficile e faticoso restauro. L’icona è stata depositata in Museo dalla parrocchia di Lonigo. Due linguaggi diversi ma in stringente dialogo: la scrittura e la pittura che danno voce e vogliono far cogliere il messaggio dell’ebrea Maria, donna d’Israele e Vergine Madre di Dio, una Madre che anche oggi, con la sua delicata bellezza, continua a indicarci il suo Figlio Gesù. Ingresso libero.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy