Settimana amministrazione aperta: Decaro (Anci), organizzare “iniziative su trasparenza, ‘open data’, partecipazione”

“La condivisione dei dati e la progressiva introduzione di un reale ‘open government’ rappresentano la migliore garanzia per la nostra azione di amministratori della cosa pubblica”. È sulla base di questa convinzione che il presidente dell’Anci e sindaco di Bari, Antonio Decaro, ha deciso di unirsi alla ministra della semplificazione Marianna Madia, invitando con una lettera tutti i sindaci italiani a partecipare alla seconda “Settimana dell’amministrazione aperta” (Saa), in programma dal 5 all’11 febbraio.
In quell’occasione, esorta Decaro, i primi cittadini potranno contribuire a rinnovare il successo della scorsa edizione, organizzando nei singoli Comuni “iniziative sui temi della trasparenza, degli ‘open data’, della partecipazione, con dibattiti per socializzare buone prassi sul tema della cittadinanza digitale, offrendo alla discussione dati, statistiche, risultati centrati e sfide da cogliere”. A questo proposito, sottolinea Decaro, “è importante che gli eventi organizzati nei Comuni siano comunicati anche al sito dedicato, curato dal dipartimento della Funzione pubblica (www.open.gov.it/saa), in modo che possano essere ulteriormente divulgati e partecipati”.
La prima edizione della Settimana dell’amministrazione aperta ha contato la partecipazione di ventimila persone in 242 iniziative in tutta Italia, animate da 154 amministrazioni pubbliche, oltre 30 organizzazioni della società civile e 85 tra scuole e università. Il giorno di apertura della settimana, il 5 febbraio, si riuniranno a Milano gli Open government leader europei, con l’obiettivo di rafforzare la cooperazione sui temi della trasparenza, della partecipazione e dell’innovazione.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy