Migranti: Federazione Chiese evangeliche e Fondazione Migrantes, un “accordo di fraternità ecumenica” per apertura di un “infopoint” a Lampedusa

La Federazione delle Chiese evangeliche in Italia (Fcei), la Fondazione Migrantes – organismo della Conferenza episcopale italiana (Cei) – e la parrocchia di San Gerlando di Lampedusa hanno sottoscritto un accordo di fraternità ecumenica per l’apertura sull’isola di un “infopoint” per i richiedenti asilo e i migranti. Questo sportello, aperto in collaborazione con don Carmelo La Magra nei locali della parrocchia, si avvarrà di operatori e volontari di Mediterranean Hope (programma rifugiati e migranti della Fcei) e della Fondazione Migrantes. “Non è un caso che questo accordo ecumenico venga sottoscritto nella Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani – commentano don Gianni De Robertis, direttore generale della Fondazione Migrantes e Paolo Naso, coordinatore di Mediterranean Hope -. È il segnale di un ecumenismo operoso che individua nell’accoglienza dei migranti e nella tutela dei loro diritti un terreno prioritario di impegno e di testimonianza cristiana”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy