Diocesi: Cremona, aperto ieri il Sinodo dei giovani. Il vescovo Napolioni, “Chiesa giovane di Cremona diventa quello che sei”

“Chiesa giovane di Cremona diventa quello che sei!”. È la sollecitazione che il vescovo di Cremona, mons. Antonio Napolioni, ha rivolto ai partecipanti alla prima assemblea plenaria del Sinodo diocesano dei giovani. Ieri pomeriggio, nei locali della parrocchia di Sospiro, tenendo in mano i documenti del Concilio Vaticano II, mostrati a giovani che ne hanno sentito parlare dai libri di storia, mons. Napolioni ha ufficialmente aperto – con un po’ di commozione – i lavori. “Siamo qui per fare il punto”, ha spiegato il vescovo. “Noi abbiamo una casa comune nella Chiesa? Qual è lo stato salute di questa casa? Questo è il tema di oggi. Una casa che non sia solo tempio, ma anche piazza, oratorio…”. “Dobbiamo ritoccare il progetto di questa Chiesa? Ritrovarlo, riscoprirlo?”, ha incalzato Napolioni, incoraggiando i membri del Sinodo a comunicare con schiettezza, coraggio e franchezza. “Alla luce dello Spirito il Sinodo deve darci la possibilità di dirci tutto ciò che va detto”. Poi nei nove tavoli di lavoro composti da una dozzina di membri, uno scambio fatto di reciproco ascolto, in un clima raccolto e recettivo. “Tra i contenuti emersi – si legge in una nota – l’appello alla coerenza cui la Chiesa è chiamata, soprattutto nella capacità di condivisione con le fragilità e la ricerca personale di tanti appartenenti alle comunità cristiane. Richiamato anche il grande valore della formazione e il riferimento alla Parola di Dio quale fonte della autentica novità della Chiesa, la necessità di proposte forti e coraggiose, anche sul versante della carità vissuta”. “I giovani – prosegue la nota – reclamano ascolto e fiducia, anche all’interno degli organismi di partecipazione delle parrocchie, rispetto per i loro linguaggi e accoglienza delle diversità legittime di percorsi personali”. La prossima assemblea sinodale si terrà a Soresina, presso il monastero della Visitazione, il 18 febbraio alle 15.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy