Antisemitismo: card. Bassetti (Cei), “è inammissibile”

(Foto Siciliani-Gennari/SIR)

“L’antisemitismo è inammissibile”, e “noi siamo spiritualmente semiti”. Nella prolusione al Consiglio permanente, il card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia e presidente della Cei, ha citato le parole coraggiose pronunciate da Pio XI, “in un clima di pavida indifferenza collettiva”. “Oggi, in un contesto estremamente differente, noi possiamo far nostre, senza esitazioni, le parole di Paolo VI nella Populorum progressio”, l’invito del presidente della Cei, che ha ricordato come Montini, “di fronte all’ostacolo del razzismo che impediva di edificare ‘un mondo più giusto e più strutturato secondo una solidarietà universale’, invocò la ‘carità universale che abbraccia tutti i membri della famiglia umana’. E anche noi, oggi, in nome di Dio e della giustizia, possiamo riconoscerci con gioia come fratelli e sorelle di un’unica famiglia umana”. “In questa direzione non mancano risposte positive e generose”, ha fatto notare Bassetti: “Papa Francesco ha voluto parlarne con gratitudine al corpo diplomatico, auspicando che ‘le difficoltà che il Paese ha attraversato in questi anni, le cui conseguenze permangono, non portino a chiusure e preclusioni, ma anzi ad una riscoperta di quelle radici e tradizioni che hanno nutrito la ricca storia della Nazione e che costituiscono un inestimabile tesoro da offrire al mondo intero’. Sono grato di questo bel riconoscimento del Papa al nostro Paese”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy