Giovani: Bobba (min. Lavoro), “nel 2017 contratti di apprendistato in crescita del 21,3%”

“I contratti di apprendistato registrano, negli ultimi dodici mesi, una crescita del 21,3 % rispetto al 2016”. Lo ha annunciato ieri sera Luigi Bobba, sottosegretario del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, intervenendo a Firenze all’incontro su “Il sistema duale – Risultati e prospettive di sviluppo per i giovani, le imprese e l’occupazione” organizzato da Forma, l’associazione nazionale che raduna Enti di formazione professionale. Dai dati forniti durante l’incontro emerge che un incremento si è verificato in tutte le Regioni d’Italia esclusa la Sicilia: al nord si è passati dai 153.337 contratti del 2016 ai 189.458 del 2017 (+23,5%), nel centro da 62.941 a 75.653 (+20,2%), nel sud da 52.443 a 60.940 (+16,2%). A cui si aggiungono gli 11 contratti avviati all’estero. Anche alla luce dell’incremento, è stato confermato nella Legge di bilancio un impegno economico di 80 milioni annui.
Bobba ha sottolineato che “con 326.062 contratti di lavoro avviati nel 2017 l’apprendistato in Italia torna complessivamente a crescere evidenziando una consistente preferenza delle aziende verso questa tipologia di contratto di inserimento lavorativo che si mantiene in un range tra il 12 e il 15% di tutte le forme contrattuali nella fascia di età 15/29 anni”. Questo si è verificato “dopo un marcato calo nel 2015 conseguente agli incentivi rivolti al nuovo contratto a tutele crescenti e dopo un più modesto calo registrato nel 2016”. “La crescita dell’apprendistato – ha evidenziato il sottosegretario – sta avvenendo contestualmente al rafforzamento e all’allargamento dell’offerta formativa professionalizzante della Iefp (Istruzione e formazione professionale) e alla diffusione nel Paese del nuovo ‘Sistema duale’ e conferma il crescente interesse che in questa filiera formativa ripongono famiglie e studenti”. Inoltre il rilevante peso del tessuto produttivo manifatturiero nell’economia nazionale richiede che i percorsi formativi sappiano garantire un sempre maggiore livello di competenze professionali e conseguentemente crescenti tassi di inserimento lavorativo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa