Legalità: Sabatini (Usr Molise), “serve coraggio per prendere le distanze dal branco”

(Campobasso) “Serve coraggio per fare scelte di legalità e di giustizia. Serve la forza interiore di prendere le distanze dal branco per fare scelte lì per lì impopolari, perché il branco è pronto ad additare, ma sono decisioni che poi ripagano in futuro”. Così il direttore dell’Ufficio scolastico regionale per il Molise, Anna Paola Sabatini, a margine del convegno: “A lezione di coraggio. Un messaggio di legalità per la scuola”, che si è tenuto questo pomeriggio nell’aula magna del Liceo classico “Pagano” di Campobasso. All’incontro prendono parte, in qualità di relatori, il segretario generale della Conferenza episcopale italiana, mons. Nunzio Galantino e il procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo, Federico Cafiero De Raho. I saluti istituzionali sono stati portati da Anna Paola Sabatini, insieme a Nicola D’Angelo, procuratore della Repubblica di Campobasso. A introdurre i lavori, Guido Rispoli, procuratore generale della Corte d’Appello di Campobasso. L’evento è stato moderato da Vincenzo Morgante, direttore nazionale Tgr Rai.
“Parlare di legalità oggi vuol dire parlare di tanti temi: di famiglia, di cittadinanza, sviluppo della coscienza civile e della coscienza civica, senso dello Stato. Tutti principi di cui oggi hanno tanto bisogno i nostri studenti. Credo sia il macro obiettivo all’interno del quale collocare gli apprendimenti disciplinari”. Sempre in tema di legalità, Anna Paola Sabatini ha moderato, lo scorso 13 gennaio, la tavola rotonda intitolata “Falcone e Borsellino. La passione di una vita”, dove sono stati consegnati alle scuole (nell’aula magna del Tribunale di Vasto) i due volumi con i fascicoli personali dei due magistrati appena “desecretati” dal Csm a 25 anni dalla loro morte.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia