Diocesi: Assisi, le iniziative per la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani

Si celebrerà anche quest’anno, dal 18 al 25 gennaio, ad Assisi la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani, organizzata dall’Ufficio diocesano per l’ecumenismo e il dialogo. L’attenzione sarà rivolta sulle situazioni nel mondo in cui la dignità della persona è a rischio o negata. “Potente è la tua mano, Signore” è il tema, frammento del canto di lode a Dio innalzato da Mosè dopo il passaggio del mare e l’uscita dall’Egitto. Durante la Settimana saranno proposti testi e riflessioni alla presenza di diverse comunità di altre confessioni religiose. Si comincerà, giovedì 18 gennaio, alle 20,45, nella basilica di San Francesco, con la comunità ortodossa romena di Perugia. Mercoledì 24 gennaio, alle 20,45, nella chiesa di San Leonardo, interverrà, invece, il cappellano anglicano, padre Tim. Alle Chiese dei Caraibi è stato chiesto di redigere il sussidio, elaborato da un gruppo ecumenico locale. “Nell’introduzione teologico-pastorale si legge come, profondamente segnate dal progetto disumanizzante di sfruttamento coloniale, ancora oggi tante popolazioni di questa regione vivano in condizioni di debito e povertà da cui sembra impossibile possano uscire. Problemi sociali gravi correlati a nuove forme di schiavitù che minacciano la dignità della persona – sottolinea una nota della diocesi -. Ma ‘la mano di Dio che condusse il popolo fuori dalla schiavitù, dando continua speranza e coraggio agli Israeliti, continua a infondere speranza ai cristiani dei Caraibi e le loro Chiese locali testimoniano questa comune speranza lavorando insieme nel servizio alle popolazioni della regione, in particolare nel servizio ai più vulnerabili”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori