This content is available in English

Ue: Juncker a Sofia, “spero che i Paesi dei Balcani occidentali entrino nell’Unione nel mandato della prossima Commissione europea”

(da Sofia) ​”È importante che la presidenza bulgara abbia posto come priorità i Balcani occidentali, perché all’inizio del mandato della nostra commissione era chiaro che accogliere nuovi Paesi membri non sarebbe stato possibile siccome i Paesi non ne erano preparati”. Lo ha detto oggi il presidente della Commissione europea Jean Claude Juncker nella conferenza stampa, a Sofia, in occasione dell’inizio della presidenza bulgara. A suo avviso, “questo dovrà essere realizzato nel mandato della prossima commissione”. “Altrimenti – ha aggiunto – in questa regione dell’Europa potranno ripetersi i tragici eventi degli anni Novanta”. Juncker ha affermato che “i Balcani occidentali sono molto legati tra di loro, ma vogliamo legarli anche all’Europa” e ha promesso che nel prossimo budget della Commissione saranno previsti programmi per i Balcani occidentali grazie ad un moderato aumento delle spese. Secondo il presidente della Commissione, “le trattative per il Brexit non possono influire in qualsiasi modo sull’adesione dei Balcani occidentali”. Particolare accento è stato posto anche sulla Turchia in riferimento alla sua vicinanza territoriale con la Bulgaria. Juncker ha valutato i rapporti con la Turchia come importanti, ma ha ricordato che non si può parlare di ambizioni europee e passi in avanti quando ci sono dei giornalisti in prigione. Uno dei temi principali discussi durante l’odierna sessione plenaria tra i membri della Commissione europea e il Consiglio dei ministri bulgaro è stato il programma finanziario dell’Ue per il prossimo periodo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo