Scuola: mons. Soricelli (Amalfi-Cava de’ Tirreni), “la vera educazione valorizza il dialogo e l’interscambio tra le persone, le culture, le tradizioni e le religioni”

“Il futuro delle nuove generazioni è una mia costante preoccupazione, ad esse tuttavia guardo, con fiducia e speranza, consapevole che Cristo Maestro dell’umanità non farà mancare il suo sostegno a tutti coloro che si dedicano alla nobile missione dell’insegnamento e a quanti si impegnano nella faticosa arte dell’apprendimento”. Lo scrive mons. Orazio Soricelli, arcivescovo di Amalfi-Cava de’ Tirreni, nel suo messaggio per l’inizio dell’anno scolastico. “La scuola è una palestra di vita che apre la mente e il cuore alla conoscenza svelando la complessità e la ricchezza della natura e dell’intelligenza umana – osserva il presule -. Lo sforzo didattico riconosce la sua missione nello sviluppare il senso del vero, del bene e del bello. Questi tre aspetti non sono separati, ma concorrono insieme a promuovere le doti personali dell’individuo, nell’ottica di una sana crescita umana e spirituale”. Per l’arcivescovo, “la vera educazione valorizza il dialogo e l’interscambio tra le persone, le culture, le tradizioni e le religioni. Confronto, incontro e interazione favoriscono nell’ambito scolastico un processo di umanizzazione, a cui partecipano altre importanti istituzioni: famiglia, comunità cristiana, organizzazioni sportive”. Di qui l’auspicio di “una costruttiva alleanza educativa tra tali istituzioni per garantire uno sviluppo integrale delle nuove generazioni”. Infine, l’invito “a guardare Gesù di Nazareth, l’uomo nuovo, il cui messaggio di salvezza ha dato pieno senso alle aspettative degli uomini. Egli è il modello, che vogliamo imitare per imparare, con l’acquisizione dei molteplici saperi a divenire persone mature, capaci di dialogare, di condividere e di accogliere coloro che incontreremo sul nostro cammino. Questo nuovo anno possa divenire, soprattutto per voi studenti, una positiva opportunità di continuo progresso e di formazione, non solo fisica e intellettuale, ma anche morale e spirituale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa