Diocesi: Udine, lettera pastorale di mons. Mazzocato, “rinnovato slancio missionario” e “rafforzamento comunione”

“Perseveranti e concordi nella preghiera con Maria. La Chiesa di Udine in missione accompagnata dalla Madre” è il titolo della nuova Lettera pastorale consegnata questa sera da mons. Andrea Bruno Mazzocato, arcivescovo di Udine, ai fedeli giunti a Castelmonte in occasione del 42° pellegrinaggio diocesano. Il documento disegna il nuovo anno pastorale caratterizzato da un particolare affidamento a Maria della Chiesa diocesana che si appresta ad avviare ufficialmente il progetto delle collaborazioni pastorali i cui obiettivi sono un rinnovato slancio missionario e il rafforzamento della comunione. Forti i riferimenti alle famiglie e ai giovani. “Come per gli undici apostoli e le donne riuniti nel cenacolo, anche per noi cristiani di Udine è tempo di missione”, scrive il presule. E aggiunge: “Con le collaborazioni pastorali non miriamo, prima di tutto, a razionalizzare le forze ed essere più efficienti. Desideriamo, invece, far crescere la comunione e la collaborazione tra parrocchie perché sia più vivo tra di noi l’amore di Cristo”. Centrale in questo itinerario la figura di Maria. Forte il riferimento alle famiglie che, sottolinea il presule, sono “la lampada accesa che diffonde una luce di speranza in una società che sta perdendo la speranza che sia possibile tra una donna e un uomo amarsi per sempre e in questo amore fedele creare lo spazio vitale per generare figli”. Mazzoccato richiama quindi il prossimo Sinodo dei vescovi che il Papa ha deciso di dedicare ai giovani, offre alcune indicazioni pastorali e chiude la lettera con la preghiera di affidamento a Maria.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy